copertina

upstaris

sezioni

gu legge


utenti registrati 109


Contaminazioni
Foglie appassite
si disperdono nei viali

l’alone dei lampioni
sommerge la marea

stagno di cenere:
una città risorge

da quando era cresciuta
non sentiva più dolore

verbo
parola
una lingua necessaria

seguo un’origine
senza creazione
frammenti che declinano
su placide maree

vieni
sciogli i tuoi capelli
questa è la mia veste per te

è un senso che redime
un’arte condivisa
l’idillio che si eclissa
il lascito dei padri
avete capito?
quello che ci chiedono
è di guarire in fretta

va bene ve lo dico
era un uomo religioso:
stampe d’epoca e
stivali da guerra

ma tu non credi
tu ti ritrai
tu ti ribelli
alla tua stessa ribellione

acqua ferrosa
la torbida visione
un attaccamento taciuto
al primo rivelarsi

ma tu
eri libero
mentre lo facevi?








216 letture
0 commenti

nessun commento presente

pubblicato il 2018-09-30 alle 10:05:50