copertina

upstaris

sezioni

gu legge


utenti registrati 107


(ancora) cornea
originati da sorgenti luminose, i raggi di luce si diffondono in modo per niente uniforme nella spazio circostante. nel loro cammino, inevitabilmente, incontrano svariati ostacoli. al momento del contatto, i raggi subiscono alcuni effetti. vengono riflessi. e rifratti. molto spesso in tutte le direzioni, la distribuzione delle quali viene descritta dagli esperti con funzioni che prendono il nome di BRDF (Bi-directional Reflectance Distribution Function). luca mi spiegava. seduti sul terrazzo che aveva affittato per tutto l'anno sul tetto della rinascente. al centro di milano. davanti a noi. seduti su comode sdraio. il tetto del duomo. una trentina di formiche umaniformi si aggiravano a destra e a sinistra. rimirando la citta. luca sei noioso. questo processo di girare e rigirare per lo spazio circostante puo' proseguire sin quando l'energia dei raggi non si affievolisce fino a farli morire. stecchiti. oppure (e questa e' la parte piu' interessante) finire attraverso la cornea, poi nel bulbo oculare, sulla retina degli occhi di qualcuno. di li, poi, inizia una magia che non si sa ancora bene come sia. fatto sta, che il cervello che presiede a quegli occhi percepisce sensazioni da quei raggi. mediati. come vedi. da molte cose. eppure quelle sensazioni costituiscono una grossa percentuale di quello che noi consideriamo realta'. ti rendi conto? huh? si. luca. me ne rendo conto. ma il culo di geena non me lo godo solo con gli occhi.







1705 letture
6 commenti

mostra commenti

pubblicato il 2006-07-12 alle 13:05:09