copertina

upstaris

sezioni

gu legge


utenti registrati 107


patologia f
lascio le mie tracce. perche' qualcuno abbia voglia di seguirle. sono sulla sabbia, dannato me, queste tracce. il vento, la pioggia le hanno gia' cancellate, poco prima che qualcuno possa ancora vederle. e com'e' possibile che tu, mia cara, abbia potuto notarle, non l'ho ancora capito. non mi e' chiaro, poi, nonostante sia la cosa che piu io abbia mai voluto, tanto da perdere ogni lacrima, come in te sia potuto nascere il desiderio di seguirle, quelle tracce. e si, che sono chiaramente dei segni lasciati da un reietto. una specie di aborto della natura. non di aspetto. ma nell'animo.
com'e' potuto succedere questo, forse, non lo capiro' mai. mia cara. resta il fatto che io adesso sia qui. tra le tue braccia. e mi ci voglio perdere, tra queste braccia. mi ci voglio proprio perdere, inebetito dalla tua bocca di lussuria. ci voglio proprio stare a questo tuo gioco diabolico. in cui mi posso solo perdere.
non ti saro' mai grato abbastanza per aver seguito quei segni sulla sabbia.







2487 letture
1 commento

mostra commenti

pubblicato il 2007-04-13 alle 13:39:58